Uncategorized

Progetto SEFAC: conclusione dei training di formazione

SEFAC è un progetto di prevenzione, finanziato dall’Unione Europea nel Terzo Programma Salute, rivolto a persone con più di 50 anni, che desiderano esercitarsi sull’autogestione della propria salute. Presentato nel 2016, le sue attività sono iniziate a maggio 2017 e si sono concluse a maggio 2020.

Il partner leader del progetto è l’Erasmus Medical Center di Rotterdam, mentre il consorzio è  composto da sette paesi europei e ci sono quattro siti pilota : Treviso (Italia), Rijeka (Croazia), Rotterdam (Paesi Bassi) e Cornwall (Regno Unito). 

Logo del progetto

Il team di ISRAA ha lavorato attivamente, da aprile 2019, ai training di formazione ai cittadini nel territorio di Treviso. I temi trattati sono stati il benessere e la salute, affiancati dall’utilizzo della tecnica della Mindfulness. Quest’ultima, infatti, risulta essere utile per cambiare abitudini ed atteggiamenti mentali, verso stili di vita salutari. Inoltre, il progetto SEFAC prevedeva l’uso delle tecnologie digitali informatiche, attraverso un’applicazione dedicata per lo smartphone.

Training di formazione ai cittadini

Il progetto era rivolto a persone con più di 50 anni che presentavano patologie croniche (cardiovascolari o diabete T2) o che erano a rischio. I cittadini coinvolti avrebbero dovuto essere 90, ma in seguito all’ottimo successo che i corsi hanno ottenuto, il team di ISRAA è riuscito a raggiungere all’incirca 120 persone, provenienti anche dai comuni limitrofi della città di Treviso.

I training si tenevano una volta alla settimana, per un totale di sette incontri, e oltre ai partecipanti, si poteva contare sul prezioso aiuto dei volontari. Le attività si svolgevano in gruppo e sono stati proposti un totale di 9 cicli. Alcuni incontri dell’ultimo sono avvenuti in remoto, attraverso una piattaforma di videoconferenze online, in quanto a causa del COVID-19 le attività di gruppo sono state interrotte a inizio marzo.

Formazione online

Ufficialmente SEFAC terminerà alla fine del 2020, in quanto in questi mesi verranno svolti degli incontri di monitoraggio dei vari gruppi.

In conclusione, il team di ISRAA desidera ringraziare tutti coloro che hanno aderito alle attività: i cittadini, i volontari e le varie associazioni, nella speranza che questo progetto possa essere solo l’inizio di future collaborazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *