PRAGRESS

Mentre negli anni recenti si è rivolta sempre maggiore attenzione ai casi di violenza rivolta contro le persone anziane, i casi di violenza contro le persone che si prendono cura di loro sonno spesso ignorati e sottovalutati. Si stima infatti che gli incidenti legati al comportamento aggressivo da parte degli anziani possano arrivare, in media, fino ad uno al giorno nei casi di caregiver formali. Per questo il progetto PRAGRESS si rivolge ai caregiver professionali (come infermieri, assistenti sociali, assistenti infermieristici) con l'obiettivo di migliorare e sviluppare strategie di prevenzione e gestione del comportamento aggressivo delle persone anziane sia in contesti domestici che di comunità.

Punto cardine dell'approccio di progetto sarà la salvaguardia della dignità degli anziani e la promozione dell'inclusione sociale. Questo contribuirà da un lato a mantenere la dignità delle persone anziane prese in cura e a ridurre i sentimenti di impotenza che spesso i caregivers si trovano a provare quando non riescono a gestire il comportamento aggressivo in modo appropriato.


Un modello formativo efficace per la gestione dell'aggressività dovrà sensibilizzare sul comportamento aggressivo e violento, esplorarne le cause al fine di prevenirlo tempestivamente e promuovere metodi di gestione e de-escalation dell'aggressività.

Gli obiettivi principali del progetto sono:

  1. Aumentare la consapevolezza del problema del comportamento aggressivo nei confronti di caregiver formali e informali che lavorano con persone anziane.

  2. Sviluppo di un programma di formazione con strategie efficaci per prevenire, gestire e ridurre il comportamento aggressivo gli erogatori dell'assistenza.

  3. Migliorare la qualità di vita dei destinatari dell'assistenza; rafforzare la resilienza e l'empowerment nei caregiver, promuovendo e sostenendo l'inclusione sociale e la dignità dei caregiver e dei destinatari delle cure.